Il Corpo In-stabile

Il Corpo In-stabile

Tracce di ricerca introspettiva e dinamiche teatrali/sonore
Condotto daAnna Albertarelli e Roberto Passuti
Gohatto project (Italia).
20 – 22 Marzo 2012 / h 18:30 – 22:30

Corpo in-stabile è un seminario esperienziale sulla relazionetra il corpo attoriale-danzante e il suono.  Le vibrazioni che si creano all’interno del sistema scheletrico-linfatico- circolatorio-muscolare e il suono gestito daRoberto Passuticreano un continuo rimpallo esperienziale.  Il nostro rigoroso compito è quello di condurre i partecipanti in luoghi inesplorati senza dimenticarci di rimanere nel campo dell’arte e non dellaterapia, per questo definisco l’esperienza di corpo in-stabile una sorta di “ sciamanesimo performativo “. Non ci sono però danze catartiche o riti da eseguire, ma al contrario un attento entrare all’interno del proprio corpo per estrarre qualcosa di concreto-fragile- e in-stabile. Sarà lì nella insanabilità per qualcuno fisica, per altri psichica che andremo a pescare materiale performantico. Roberto Passuti con il suo lavoro sul suono riesce ad accompagnare il gruppo in un viaggio acustico che dura circatre ore senza stop in un continuo riverbero creativotra il corpo danzante e lui. Quello che cerchiamo è la percezione del suono nei visceri, nel sangue o sulla pelle. Corpo in-stabile così come si presenta non è un seminario di danza, ma è sicuramente utile a chi si occupa di ricerca nel campo della danza, musica e teatro.

Anna Albertarelli danzatrice, coreografa, performer fisica, insegnante di danza contact-improvisation, e gestione del corpo performativo. Coordina da anni gruppi sperimentali e corsi di formazione per insegnanti, operatori e volontari che lavorano con disabili fisici e psichici, a mediazione corporea e mirati all’integrazione. Conduce da anni una ricerca sultocco-contatto, cheha prima esplorato aterra e successivamente in acqua. E’ pratictioner watsu diplomata a Watsu Italia con una formazionetriennale riconosciuta a livello internazionale e istruttrice di Ai Chi acquatico riconosciuta dall’Acqua Dynamics Institute di Yokohama (Giappone). A Bologna fonda Vi-kap Officina Integrata dello Spettacolo-Teatro Sociale, compagnia composta da attori-danzatori disabili e non. Fondala compagnia Gohatto con cui realizza opere di Video-danza, installazioni visivo-sonore, interazionitra coreografia e suono. Nel 2006 vince il premio miglior interprete al festival Loro del Reno a Bologna.

 Roberto Passuti Artista etecnicotrasversale che attraversa le diverse forme dello spettacolo e della multimedialità, come compositore, light designer, video maker, regista. Conduce l’attività di produttore musicale presso Spectrumstudio in società con Francesco Brini (Pinktronix, Swayzak). Collabora con diverse compagnie italiane diteatro e danza come Le Belle Bandiere, Ivano Marescotti e Simona Bertozzi. Ha realizzato colonne sonore e montaggio di numerosi e premiati filmtra i quali “Palabras” di Corso Salani, “Il vento fa il suo giro” di Giorgio Diritti. Ha insegnato e gestitola Bottega Bologna di Giovanni Lindo Ferretti. Assieme all’amico e collaboratore Martino Nicoletti (antropologo di Geo&Geo) è cofondatore del progetto STENOPEICA, che opera a 360 gradi nel panorama artistico e multimediale avvalendosi anche di nomi come Franco Battiato, Teresa De Sio, Giovanni Lindo Ferretti.

Date: 20 , 21, 22 30 Marzo, h 18:30 – 22:30
Lingue: Italiano, Inglese,
Partecipanti: 12 (max).

Share this!

Subscribe to our RSS feed. Tweet this! StumbleUpon Reddit Digg This! Bookmark on Delicious Share on Facebook