Farsi luogo – Varco al Teatro in 101 movimenti

Farsi luogo – Varco al Teatro in 101 movimenti

VENERDI 8 SETTEMBRE
ore 18:00 lettura scenica del libro ‘Farsi luogo – Varco al teatro in 101 movimenti’ di Marco Martinelli | Teatro delle Albe

101 varchi per entrare, e perdersi, nel teatro labirintico di uno dei più originali artisti italiani. Un teatro «ortodosso», rigoroso e sincretico, capace di cogliere le contraddizioni del reale, il loro mescolarsi, per farsi luogo, vita e arte.
‘Farsi luogo – Varco al teatro in 101 movimenti’ di Marco Martinelli è uscito alla fine del 2015 per Cue Press. Il volumetto è concepito come una soglia, 47 pagine che recano come sottotitolo Varco al teatro in 101 movimenti, dunque si tratta di un punto da cui entrare per iniziare col teatro e, in seconda battuta, per conoscere la poetica del Teatro delle Albe, approcciandosi in particolare al punto di vista del suo fondatore, il drammaturgo e regista Martinelli.

Marco Martinelli è fra i maggiori registi e drammaturghi del teatro italiano, ma il ruolo che più lo descrive è quello di poeta di compagnia. Le sue opere nascono infatti dall’interazione e dal rapporto di vicinanza con gli attori del Teatro delle Albe, ensemble fondato nel 1983 insieme a Ermanna Montanari (premio Duse 2013 e tre volte Premio Ubu come «miglior attrice»), Luigi Dadina e Marcella Nonni, e spesso integrato, in progetti di respiro internazionale, da giovani non-attori che scoprono anch’essi la propria identità teatrale attraverso la drammaturgia di Martinelli. In lui e nel teatro delle Albe, Claudio Meldolesi ha visto «un uomo-teatro iperrealista e un collettivo di irriducibili individualità»; mentre l’esperienza di «meticciato teatrale» tra attori italiani e senegalesi (da anni componente stabile della compagnia che fu capitanata da Mandiaye N’Diaye) è stata definita da Franco Quadri come «l’ultima riprova che la fabbrica del teatro africano è in Europa, come già ci avevano ammonito Genet e Brook». Martinelli ha vinto quattro volte il premio Ubu (regia, drammaturgia, pedagogia: 1996, 2007, 2012, 2013), il premio Hystrio «alla regia» (1999), il premio Mess di Sarajevo (miglior regia), il «premio alla carriera» assegnato nel 2009 dal Festival Journées Théatrales de Carthage. I testi di Martinelli sono tradotti e messi in scena in Francia, Belgio, Stati Uniti, Germania, Russia, Cile, Romania.

“… Farsi luogo è presentato come un «varco in 101 movimenti», movimenti che vanno letti o ascoltati ad alta voce; che hanno quasi il sapore dei versetti dei testi mistici, ma anche un’organizzazione razionale degna di un manuale di scacchi.
Come a dire: il teatro muove e vince in 101 mosse… ”
Sergio Lo Gatto per TeatroeCritica

photo credit: Giampiero Corelli

Share this!

Subscribe to our RSS feed. Tweet this! StumbleUpon Reddit Digg This! Bookmark on Delicious Share on Facebook